Mercedes
Nuova Mercedes-AMG C 43 4MATIC: ancora più potente ed efficiente

Nuova Mercedes-AMG C 43 4MATIC: ancora più potente ed efficiente

Grazie ad una tecnologia derivata direttamente dalla Formula 1, l'ultima generazione di Mercedes-AMG C 43 4MATIC, disponibile sia in versione berlina (consumo di carburante combinato 9,1-8,7 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 206-196 g/km)che station-wagon (consumo di carburante combinato 9,2-8,8 l/100 km, emissioni di CO2 209‑199 g/km) fissa nuovi parametri di riferimento sul fronte delle soluzioni propulsive innovative.

«Classe C è da sempre un modello di assoluto successo per Mercedes-AMG. Con la tecnologia innovativa del turbocompressore a gas di scarico elettrico, abbiamo di nuovo reso nettamente più affascinante l'ultima generazione. La nuova sovralimentazione e la rete di bordo a 48 volt non concorrono soltanto a rendere eccellente la dinamica di marcia di C 43 4MATIC, ma ne aumentano anche l'efficienza. In questo modo diamo prova dell'elevato potenziale dei motori a combustione interna elettrificati. La trazione integrale di serie, l'asse posteriore sterzante attivo e la risposta rapida del cambio rafforzano la Driving Performance tipica del marchio AMG», ha dichiarato Philipp Schiemer, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes‑AMG GmbH.

Il cuore pulsante di Nuova Mercedes-AMG C 43 4MATIC è il quattro cilindri AMG da 2,0 litri, in cui tecnologie innovative e potenza elevata vanno di pari passo con un'efficienza esemplare. Il propulsore resta fedele a una tradizione tipica del marchio: non solo è stato sviluppato completamente presso la sede di Affalterbach, ma è proprio qui che viene costruito con qualità artigianale, secondo il principio «One man, one engine» Mercedes‑AMG coniuga l'abilità dei suoi operai altamente qualificati con i più moderni metodi di produzione dell'industria 4.0 e una consistente digitalizzazione.

Il motore reca la denominazione interna M139l (dove la l indica la disposizione longitudinale) ed è il primo motore di serie al mondo ad essere sovralimentato da un turbocompressore a gas di scarico elettrico. L'innovativo sistema è una derivazione diretta della tecnologia che il team di Formula 1 Mercedes‑AMG Petronas utilizza da molti anni con successo nella categoria regina del motorsport. La nuova forma di sovralimentazione garantisce tempi di risposta particolarmente rapidi sull'intera gamma di regime, a beneficio di una sensazione di guida ancora più sportiva e di una maggiore efficienza.

Il principio di funzionamento del turbocompressore a gas di scarico elettrico in dettaglio

Direttamente sull'albero del turbocompressore a gas di scarico, tra la girante della turbina sul lato di scarico e la girante del compressore sul lato di aspirazione dell'aria esterna, è integrato un sottile motore elettrico dello spessore di circa quattro centimetri. Quest'ultimo, comandato elettronicamente, aziona direttamente l'albero del turbocompressore a gas di scarico e pertanto fa accelerare la girante del compressore prima che il flusso dei gas di scarico subentri nella funzione di azionamento. Questo accorgimento migliora nettamente il tempo di risposta già a partire dal numero di giri al minimo e su tutta la gamma di regime.

Il motore a combustione interna reagisce in modo ancora più spontaneo ai comandi del pedale dell'acceleratore, rendendo la sensazione di guida nel complesso molto più dinamica. Inoltre l'elettrificazione del turbocompressore a gas di scarico consente di raggiungere una coppia più elevata ai bassi regimi, che si traduce a sua volta in una maggiore agilità e in un'ottima capacità di accelerazione da fermo. Anche se il guidatore rilascia l'acceleratore o frena, questa tecnologia è in grado di mantenere costante la pressione di sovralimentazione, in modo da garantire una risposta sempre diretta. Alimentato dalla rete di bordo a 48 volt, il turbocompressore a gas di scarico elettrico raggiunge regimi anche di 175.000 giri/min, consentendo una portata d'aria molto elevata. Turbocompressore, motore elettrico ed elettronica di potenza sono collegati al circuito di raffreddamento del motore a combustione interna per creare sempre il miglior ambiente termico possibile.

La struttura “closed deck” dell'M139, mutuata dal mondo delle gare automobilistiche, garantisce la massima rigidità a fronte di un peso contenuto e permette alla pressione di combustione di raggiungere picchi di 160 bar. Le aree attorno ai cilindri sono quasi completamente chiuse, mentre la piastra di copertura è attraversata solo da piccoli canali per il liquido di raffreddamento e l'olio motore. Tra le principali caratteristiche costruttive del motore va citata anche la tecnologia NANOSLIDE, ossia il particolare rivestimento delle superfici di scorrimento che riduce l'attrito tra pistone e cilindro. Le superfici di scorrimento risultano, così, lisce come uno specchio; inoltre presentano una durezza doppia rispetto alle camicie in ghisa grigia tradizionali e dunque una resistenza nettamente superiore. Questo rivestimento è stato impiegato per la prima volta per il V8 M156 AMG e nobilita da molti anni anche altri motori AMG, compreso il motore di Formula 1™ del team Mercedes-AMG Petronas.

300 kW (408 CV) e 500 Nm garantiscono prestazioni sportive

L'innovativa tecnologia del quattro cilindri in linea da 2,0 litri aiuta Mercedes-AMG C 43 4MATIC a raggiungere una potenza nominale di 300 kW (408 CV) a 6.750 giri/min. La coppia massima di 500 Nm è disponibile a 5.000 giri/min. Inoltre, in base alla situazione il sistema mette a disposizione un effetto boost temporaneo di 10 kW (14 CV) aggiuntivi per mezzo dell'alternatore-starter con trasmissione a cinghia (RSG). L'RSG di seconda generazione funge anche da sistema mild hybrid e, oltre a fornire una spinta aggiuntiva temporanea, rende possibili anche funzioni come la modalità sailing e il recupero di energia, per conseguire la massima efficienza. La tecnologia a 48 V incrementa anche il comfort, dal momento che i passaggi dalla funzione start/stop a quella di veleggiamento sono pressoché impercettibili. C 43 4MATIC Berlina accelera da 0 a 100 km/h in appena 4,6 secondi; C 43 Station-wagon la segue in lievissimo ritardo, assolvendo lo stesso compito in 4,7 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h per entrambi i modelli. Aggiungendo alla dotazione l'AMG Driver's Package a richiesta, la velocità massima sale per entrambe le vetture a 265 km/h. Il grande potenziale in termini di efficienza dell'innovativa tecnologia turbo è dimostrato dai valori di consumo nel ciclo combinato WLTP, che ammontano a 9,1- 8,7 l/100 km per la berlina e a 9,2-8,8 l/100 km per la station-wagon.